Zarafina Ciminelli

Storia di una brigantessa
Auditorium domenica 13 aprile 2014, ore 21.00
La compagnia teatrale La Luna di Kamikos presenta lo l’opera teatrale tratta dal libro “Le memorie di una brigantessa”, scritto dal prof. Vincenzo Labanca (l'autore parteciperà alla serata). 

Serafina Ciminelli (ma a noi piace chiamarla Zarafina, rispettando il dialetto lucano), dal carcere di Potenza, dove sta scontando venti anni di detenzione per "Brigantaggio", rea solamente di essere stata la donna del capobrigante di Francavilla sul Sinni Antonio Franco, racconta, tra ricordi e flash-back impietosi, gli anni della “forzata” Unità d’Italia e della conseguente lotta di liberazione di parte del popolo lucano, nella guerriglia tra le montagne dell’Appennino. 
L’adattamento teatrale oggi rappresentato, è come descritto da Labanca nel romanzo da cui è tratto, la rievocazione storica di una rivolta "La Rivolta dei Cafoni" e dell'illusione di un popolo (quello meridionale) di liberarsi, con la sola e unica arma possibile, il brigantaggio, dell’occupazione piemontese e delle angherie secolari dei Galantuomini del luogo. Zarafina, dalle sbarre di quella prigione, racconta la sua esperienza passata, quando, figlia di uno di questi Galantuomini, fugge di casa perché innamorata di un soldato borbonico costretto a diventare Brigante dopo l’occupazione piemontese (Antonio Franco, il "Re dei Briganti"); i cinque anni di vita nei boschi passati assieme a lui e agli uomini della sua banda, il tradimento di cui furono vittime e la conseguente cattura, la fucilazione del suo uomo e i vent'anni di prigionia.

Interpreti 
Presentatrice: Tiziana Pulcrano 
Zarafina Ciminelli: Renata Caselani 
Antonio Franco: Marco Mangano 
Don Prospero Ciminelli: Placido Bellotta 
Cancaricchio: Riccardo Cadei 
Lestopede: Renato Infanti 
Drude: Tiziana Pulcrano, Nadia Galimberti, Anna De Cato


Per informazioni e biglietti
tel. 347 5065008 - 347 4618623 - 339 3199639
mail: lalunadikamikos@gmail.com