Biglietto:ingresso libero

Da Mozart a John Rutter

Sinfonia di Praga e Requiem
Chiesa di San Fedele Domenica 20 Maggio 2018 ore 17.00
Wolfgang Amadeus MOZART (1756-1791)
Sinfonia KV 504 in Re maggiore (Praga)
Adagio/Allegro, Andante, Presto

John RUTTER (1945)
Requiem
per soprano solo, coro e orchestra
- Requiem aeternam
- Out of the deep
- Pie Jesu
- Sanctus
- Agnus Dei
- The Lord is my shepherd
 - Lux aeterna

soprano solista: Chiara Pederzani
I CIVICI CORI
Orchestra della Civica Scuola di Musica C. Abbado
direttore: Mario Valsecchi
 
In collaborazione con la Fondazione Milano e la Civica Scuola di Musica C. Abbado

Il Requiem di John Rutter è stato completato dall'autore nel 1985 e dedicato alla memoria del padre. Consiste nella successione di sette movimenti. I testi utilizzati sono tratti, e liberamente utilizzati, dalla liturgia della Messa latina dei defunti (Introito: Requiem aeternam; Sequenza: Pie Jesu; Communio: Lux aeterna), dai Salmi (130, 23) e da una raccolta di preghiere del culto anglicano (Burial Service, 1662 Book of Common Prayer).
L'organico prevede un soprano solista, il coro e una partecipazione strumentale composta in due versioni: una, cameristica, per sette strumenti (flauto, oboe, violoncello, timpani, glockenspiel, arpa e organo); la seconda contempla, accanto al solista e al coro, una formazione orchestrale ampia, senza organo.
Quattro movimenti del Requiem furono eseguiti per la prima volta presso la Fremont Presbyterian Church a Sacramento in California il 14 marzo 1985. La prima esecuzione dell'opera completa avvenne il 13 ottobre 1985 alla Lovers' Lane United Methodist Church a Dallas in Texas.
Un movimento dell'opera - The Lord is my shepherd - è precedente, risale al 1976, composto come un Anthem e poi inserito nel Requiem come sesto movimento.